COMPILATO DA:
P. FANFANI e C. ARLÌA

LEMMI PUBBLICATI: 697
ULTIMI LEMMI PUBBLICATI




TERZA EDIZIONE
Riveduta e con molte giunte
MILANO, 1890

LOCALE

Non vale altro che Del luogo, come, p.e., dicendo: Giudice locale, Artigiani locali, s'intende : Giudice del luogo, Artigiani del luogo; ma oggi ne hanno fatto un sostantivo, usandolo a tutto pasto scambio di Edifizio, Luogo, Casa, Casamento, Bottega, Fabbrica, Stabile, Stanze, Sale o simili. Es.: Il Teatro Pagliano è un gran bel locale, qui sta bene edifizio - Nel Casino Fiorentino ci sono molti locali per feste, trattenimenti, ec., qui va sale - Vo in cerca di un locale adatto per una pizzicheria, qui torna bene bottega. Dunque non vi pare che, oltre di essere una improprietà, la voce Locale confonda in uno cose fra sé distinte e che per chiarezza giova che sieno tali? Ma oggi si vogliono parole generali anche a costo di spropositare. [...]
LIVELLO LOCALITÀ
L