COMPILATO DA:
P. FANFANI e C. ARL̀A

LEMMI PUBBLICATI: 697
ULTIMI LEMMI PUBBLICATI




TERZA EDIZIONE
Riveduta e con molte giunte
MILANO, 1890

GETTONE

e più comunemente Gettoni. È vero che questa voce è registrata in buoni vocabolarii senz'alcuna nota di riprovazione, ma è pur vero che è il francese Jetons. Essi son que' pezzi rotondi di metallo coniati a forma di moneta, i quali si adoperano per fare calcoli, e specialmente nel gioco, per contare, valutandone tanti per una data quantità di denaro. Altri gli dicono Fisce, che è anche il gallico Fiche, anzi, qualcuno de' tanti vocabolaristai (de' quali si può dire infinitus est numerus, perchè gli è un mestiero comodo, quando si raffazzona quello degli altri), lo registra come voce buona! Altri infine gli addimandano ancora Marche, invece di Segno, Contrassegno, donde Marcare, ed è peggio che peggio, come puoi vedere riscontrando questa voce qui al suo posto. Sicchè parrebbe che noi non si avesse la voce corrispondente a Gettoni. La c'è, la c'è, ed eccola qua. Il Machiavelli, nella Mandragola (III,5) fa dire a frate Timoteo, che già aveva ricevuto venticinque ducati e doveva avere il resto fino a 300, per far tante elemosine: «Io ho a che fare con un pazzo e con un sordo. L'un si fugge, l'altro non ode. Ma se questi non sono quarteroli, io ne farò meglio di loro.» Ancora il Buonarroti, nella Fiera (Gior. IV, Atto V, Scena XII) scrisse:

Seguace I.



Ti giugnerò, furfante, io vo' insegnarti
Spacciar per doppie i quarteroli: io voglio
Due marchi far stampartene, un per gota
A perpetua memoria
Della tua trufferia;

e il Fanfani annotò: «Quarteroli. Pezzetti d'ottone con impronta, simili a monete d'oro; oggi francescamente Gettoni.» Dunque abbiamo Quarterolo. Cui poi questo vocabolo non piacesse, perchè crede che possa sorgere equivoco tra un di tali pezzetti per segnare nel gioco e Quarteruolo, Caratello, o Quarteruolo, specie di veia marinaresca [...]; a costui dico che c'è pure la voce Tanti, usata anche in Toscana, e registrata dal Bianchini nel Vocabol. lucchese; la quale fa al caso, perchè Tanto vale Quantità determinata che non si dice, o indeterminata; come, v.g. Prese a prestito cento lire a un tanto l'anno - gli dette un tanto e si fe' cedere ogni diritto. Quanto a Fisce o Fice soggiungo che le sono tondini ordinariamente d'osso, che ognuno val dieci Gettoni, e che si dicono italianamente Stecche. Finalmente que' tondini pur d'osso, che valgon cento Gettoni, si chiaman Centi. Dunque abbiamo le voci nostrali, da usare nel linguaggio del gioco.
§ I. Dicono Gettone di presenza, quell'Onorario o Rimunerazione che si dà a' Componenti delle Commissioni, le quali pullulano come i funghi alle prime acque d'autunno. Altri e meglio dicono Medaglia. V.g.: I Componenti del Consiglio superiore di agricoltura hanno una medaglia di L. 20 per tornata. Ma e Gettone e Medaglia sono voci eufemistiche per non dir Paga!
GETTARE GHETTE
G